Si scrive gli o li? Due termini grammaticalmente corretti, ma che a volte possono risultare decisamente fuori luogo. Già, perché ciò che conta è la frase in cui vengono inseriti. Vediamo insieme qualche esempio!

Gli o li? Ecco qualche esempio

Gli è un pronome personale atono che funge da complemento di termine, vale a dire:

Gli dirò che sei passata. -> Dirò a lui (complemento di termine) che sei passata.

Li è anch’esso un pronome personale atono, ma con una funzione logica diversa poiché funge da complemento oggetto:

Buoni questi biscotti. Io li porto a mia figlia! -> Buoni questi biscotti. Io porto loro (complemento oggetto) a mia figlia.

Scrivere gli al posto di li (e viceversa) è quindi un errore gravissimo, poiché completamente diverse sono le funzioni logiche che i due pronomi svolgono all’interno della frase.

Forse hai anche questi dubbi:

Li o lì?

Do o dò?

Ce o c’è?

Gli o li?