È o é?

Si scrive è o é? La domanda riguarda la corretta grafia di una delle coniugazioni verbali più usate della lingua italiana: la terza persona singolare dell’indicativo semplice del verbo essere.

È o é? Ecco qualche esempio

Si scrive senza dubbi è con l’accento grave:

Questa zuppa è troppo buona!

Qui il cielo è nuvoloso, da voi?

La é con l’accento acuto da sola non è corretta, ma rappresenta la vocale finale di molti termini della lingua italiana:

Perché, poiché, cosicché, affinché.

Forse hai anche questi dubbi:

Ce o c’è?

Si o sì?

Su o sù?

È o é